logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Città di Thiene

Provincia Vicenza - Regione del Veneto


Contenuto

TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE


IL TEATRO COMUNALE DI THIENE
in collaborazione con
SPONSOR e SOSTENITORI


ha il piacere di presentare il SESTO spettacolo della Stagione Teatrale 2017-2018

Martedì 16 e Mercoledì 17 Gennaio 2018, ore 20.45
spettacolo fuori abbonamento

Tutti insieme appassionatamente

l'intramontabile musical della famiglia von Trapp

musica di Richard Rodgers
liriche di Oscar Hammerstein II
libretto di Howard Lindsay e Russel Crouse
ispirato a “The Trapp Family Singer”
di Maria Augusta Trapp
presentato grazie a uno speciale accordo con R&H Theatricals Europe
adattamento e traduzione in italiano di Massimo Romeo Piparo
scene di Gabriele Moreschi
regia e coreografie di Fabrizio Angelini


TSA Teatro Stabile d’Abruzzo - Compagnia dell’Alba


con Carolina Ciampoli, Gabriele de Guglielmo e Fabrizio Angelini
e i ragazzi von Trapp


The Sound of Music titolo originale di Tutti insieme appassionatamente, è ispirato alla storia autobiografica di Maria Augusta Trapp The Trapp Family Singer. Austria, 1938. Per mettere alla prova la sua vocazione, la madre Badessa del Convento di Nonnberg invia la giovane e turbolenta novizia Maria come governante presso il comandante Von Trapp, ex ufficiale della Marina, vedovo con sette figli, ai quali ha imposto una disciplina militaresca. Maria, con il suo carattere gioviale e impulsivo, conquista la fiducia e la simpatia dei ragazzi. Inconsapevolmente un sentimento si instaura tra Von Trapp e Maria... Nel 1965 la 20th Century Fox realizzò il film dal titolo omonimo diretto da Robert Wise con Julie Andrews e Christopher Plummer, una delle pellicole più viste di tutti i tempi.

 

 

La Compagnia dell’Alba, costituitasi nel 2013, nasce dall’incontro tra Fabrizio Angelini, romano, regista di alcuni tra i più importanti spettacoli musicali italiani degli ultimi anni, coreografo e performer di numerosi lavori per la Compagnia della Rancia e per Gigi Proietti e regista residente di Stage Entertainment per La bella e la bestia e Mamma mia!, e Gabriele de Guglielmo, artista poliedrico, performer, musicista, insegnante e direttore dell’Accademia dello Spettacolo, di Ortona (Chieti), che diviene la sede della Compagnia.

Ciò che colpisce Angelini da subito sono la passione e l’entusiasmo che de Guglielmo è riuscito e riesce ad infondere negli artisti che gravitano intorno a lui, insieme ad una eccellente preparazione, in particolare nel canto, e anche a certe competenze tecniche di palcoscenico davvero sbalorditive in un gruppo così giovane. I due iniziano a collaborare già dal 2009, in particolare con la messinscena dello spettacolo Nunsense. Il musical delle suore!, nel quale le loro peculiarità rispettivamente di regista e direttore musicale vengono messe al servizio dello spettacolo. Nello stesso anno si attiva la prestigiosa e fondamentale collaborazione con il TSA - Teatro Stabile d’Abruzzo, co-produttore dello spettacolo e tuttora presente. La caparbietà di de Guglielmo fa sì che lo spettacolo, ripreso più volte, abbia collezionato da allora circa 130 repliche in tutta Italia. Cosa incredibile per un giovane gruppo, senza nomi famosi di richiamo e con un titolo poco conosciuto.

A questo spettacolo segue nel 2012 Tutti insieme appassionatamente, che cementa il sodalizio, e nel quale vengono coinvolti anche alcuni giovanissimi allievi dell’Accademia nei ruoli dei figli del capitano Von Trapp.

 



Nel frattempo, vengono gettate le basi per un progetto molto più ambizioso e, dopo una trattativa di un anno e mezzo con gli autori e gli eredi, la Compagnia ottiene i diritti di rappresentazione di Aggiungi un posto a tavola, per la prima volta concessi ad una compagnia professionale al di fuori del Teatro Sistina di Roma. Risultato ottenuto anche grazie ad un’audizione tenuta alla Compagnia dal M° Armando Trovajoli in persona, autore delle musiche, prima della sua scomparsa.

Un impegno enorme e dispendioso, che nelle ultime tre stagioni vede la Compagnia entrare d’un balzo nel panorama ufficiale del Teatro Musicale italiano, collezionando ben 150 repliche dello spettacolo, ottenendo i consensi unanimi di pubblico e critica e il riconoscimento dell’alta qualità dell’operazione anche da parte degli autori e degli eredi.

Nel 2016, con la ripresa dello spettacolo Nunsense. Il musical delle suore! la Compagnia vince il premio come miglior spettacolo “off” all’Italian Musical Award, presentato da Michelle Hunziker presso il Teatro Brancaccio di Roma.

Nella stagione 2016/2017, ottenuti dalla R&H Thetricals Europe i diritti per l’Italia di Tutti Insieme Appassionatamente, la Compagnia propone lo spettacolo in una tournee che intende riprendere anche per la stagione 2017/2018.

La Compagnia è stata ospite di diversi eventi, come i Musical Award 2013 di Milano, la serata dei premi Broadwayworld.com a Roma, la partecipazione come coro del musicista Ambrogio Sparagna al Ravenna Festival, la presentazione della Compagnia della Rancia presso il Teatro “La Fenice” di Senigallia, oltre a vari interventi in diverse trasmissioni televisive.

 

 

Raoul Bova e Chiara Francini interpretano Marco e Paola, una coppia alle prese con la prova della convivenza. Convivenza come qualcosa di nuovo, come un ulteriore stadio della relazione da cui partire per una vita insieme. Ecco spiegata la scena iniziale: una stanza vuota. Da qui i due fidanzati, lui intento a montare un letto matrimoniale e lei che fa domande sul loro futuro, inizieranno a prendere coscienza della delicata scelta appena intrapresa. Come saremo fra vent’anni? Cosa ci riserva il futuro? Sono queste le domande che assillano la mente di Paola e alle quali lei non sa dare una risposta, risposta che non trova neanche nel suo uomo. Questa insicurezza farà emergere prepotentemente le diverse visioni – maschile e femminile – della vita, portando la coppia a fraintendere i reciproci passati. Da una scena vuota a un palco popolato da amici, genitori, figli, amanti di Marco e Paola: presenze ingombranti, interpretate dagli stessi due protagonisti e rappresentate fisicamente da cartonati, pronte a turbare la serenità dei protagonisti. Perché in una coppia non siamo mai veramente in due, il passato e il futuro entrano continuamente in gioco, portando con sé paure che rendono complicate anche le più piccole azioni quotidiane.

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2017/03/30/raoul-bova-chiara-francini-protagonisti-due-spettacolo-luca-miniero/
Copyright © gonews.i

Raoul Bova e Chiara Francini interpretano Marco e Paola, una coppia alle prese con la prova della convivenza. Convivenza come qualcosa di nuovo, come un ulteriore stadio della relazione da cui partire per una vita insieme. Ecco spiegata la scena iniziale: una stanza vuota. Da qui i due fidanzati, lui intento a montare un letto matrimoniale e lei che fa domande sul loro futuro, inizieranno a prendere coscienza della delicata scelta appena intrapresa. Come saremo fra vent’anni? Cosa ci riserva il futuro? Sono queste le domande che assillano la mente di Paola e alle quali lei non sa dare una risposta, risposta che non trova neanche nel suo uomo. Questa insicurezza farà emergere prepotentemente le diverse visioni – maschile e femminile – della vita, portando la coppia a fraintendere i reciproci passati. Da una scena vuota a un palco popolato da amici, genitori, figli, amanti di Marco e Paola: presenze ingombranti, interpretate dagli stessi due protagonisti e rappresentate fisicamente da cartonati, pronte a turbare la serenità dei protagonisti. Perché in una coppia non siamo mai veramente in due, il passato e il futuro entrano continuamente in gioco, portando con sé paure che rendono complicate anche le più piccole azioni quotidiane.

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2017/03/30/raoul-bova-chiara-francini-protagonisti-due-spettacolo-luca-miniero/
Copyright © gonews.it

Raoul Bova e Chiara Francini interpretano Marco e Paola, una coppia alle prese con la prova della convivenza. Convivenza come qualcosa di nuovo, come un ulteriore stadio della relazione da cui partire per una vita insieme. Ecco spiegata la scena iniziale: una stanza vuota. Da qui i due fidanzati, lui intento a montare un letto matrimoniale e lei che fa domande sul loro futuro, inizieranno a prendere coscienza della delicata scelta appena intrapresa. Come saremo fra vent’anni? Cosa ci riserva il futuro? Sono queste le domande che assillano la mente di Paola e alle quali lei non sa dare una risposta, risposta che non trova neanche nel suo uomo. Questa insicurezza farà emergere prepotentemente le diverse visioni – maschile e femminile – della vita, portando la coppia a fraintendere i reciproci passati. Da una scena vuota a un palco popolato da amici, genitori, figli, amanti di Marco e Paola: presenze ingombranti, interpretate dagli stessi due protagonisti e rappresentate fisicamente da cartonati, pronte a turbare la serenità dei protagonisti. Perché in una coppia non siamo mai veramente in due, il passato e il futuro entrano continuamente in gioco, portando con sé paure che rendono complicate anche le più piccole azioni quotidiane.

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2017/03/30/raoul-bova-chiara-francini-protagonisti-due-spettacolo-luca-miniero/
Copyright © gonews.it

 

 

Testo per sintetizzatore vocale:

SPONSOR della Stagione Teatrale 2017-2018

  • Telwin
  • Valex
  • Finor
  • Euronewpack
  • Ares Line
  • EG Enogamma
  • Sparkasse Cassa di Risparmio
  • Benincà
  • Foc Ciscato
  • Kom
  • Forgital
  • Cristiano di Thiene
  • Ute
  • Guglielmi Assicurazioni
  • Fondazione Banca Popolare di Marostica
  • SidAstico
  • Ceccato Automobili
  • Smalvic
  • Filippi
  • Banca San Giorgio e Valle Agno
  • Mair
  • Itipack
  • BRP Pneumaticiù
  • SiderForgeRossi

Evento accessibile:

Torna al programma di tutta la Stagione 2017/2018

 

 

 

 

Piazza A. Ferrarin, 1
P. Iva IT 00170360242
info@comune.thiene.vi.it PEC: thiene.comune@pec.altovicentino.it - Centralino Tel. 0445.804911