logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Città di Thiene

Provincia Vicenza - Regione del Veneto


Contenuto

Comunicato

Comunicato

Comune:

Thiene

Data:

06/02/2020 00:00

Oggetto:

Dopo oltre 25 anni, torna a Thiene l’Atletica

Descrizione:

A distanza di 26 anni dallo scioglimento dell’Atletica Vincent Thiene e in preparazione di un grande rilancio, atteso, con la fine dei lavori al Parco Sud e il conseguente utilizzo degli spazi della Cittadella dello Sport, l’Atletica torna finalmente a Thiene, dopo una lunga assenza.

L’Amministrazione Comunale, infatti, ha avviato nelle scorse settimane una proficua sinergia con l’Unione Sportiva Summano asd di Piovene Rocchette; ne è nata una collaborazione che rende ora possibile anche ai Thienesi di allenarsi con istruttori qualificati nella propria Città.

«Partiamo oggi, - è il commento del Sindaco, Giovanni Casarotto - pur sapendo che gli impianti sportivi presso il Parco Sud non potranno essere pronti prima di un anno, proprio perché vogliamo “preparare il terreno” per la ripresa di un’attività che riteniamo fondamentale per i nostri giovani. L’analogia che mi viene in mente è quando, con lungimiranza, negli anni ’80 del secolo scorso, l’Amministrazione Comunale di allora, in anticipo rispetto alla fine dei lavori di restauro del Teatro Comunale, avviò la Stagione di Prosa nei locali della sala teatro delle Opere Parrocchiali. Quando il Teatro Comunale riaprì i battenti al pubblico, gli spettatori erano già preparati. Ci auguriamo che ciò possa accadere anche nel caso dell’Atletica».

E’ stato avviato, infatti, dal 14 gennaio, e si protrarrà fino all’11 giugno 2020, il nuovo corso di atletica proposto ai ragazzi dai 6 anni di età compiuti. Il corso si tiene nella palestra delle scuole “A. Ferrarin” in via san Gaetano nei pomeriggi del martedì e del giovedì dalle 17.00 alle 18.30. Il costo annuo di iscrizione è di euro 100,00.

«Sono orgoglioso della rinascita di questa disciplina - dichiara Giampi Michelusi, Assessore allo Sport e al Tempo Libero - , tuttora assente a causa di una grave carenza per l’intera città, derivata dalla dismissione della vecchia pista dello stadio Miotto, operata per far spazio, nel 2004, alla Scuola dell'Infanzia "Maria Amatori", e successivamente causata dal conseguente blocco dei lavori della Cittadella dello Sport, a motivo della preferenza dell’allora Amministrazione Comunale per il progetto del Parco Sud, la cui vicenda tutti noi conosciamo. E’ questo di oggi un piccolo passo, carico di fiducia, che si innesca nel già vivace mondo sportivo cittadino, arricchito ora di nuova linfa».

L’atletica Summano vanta un team di allenatori qualificati. A Thiene ci saranno, intanto, Giada Lievore e Nicole Longhi, con possibilità, appena l’attività prenderà piede, di implementare il numero di allenatori.

«Gli obiettivi che ci proponiamo – spiega la presidente della Summano, Caterina Dal Santo – sono la sensibilizzazione e il potenziamento della collaborazione tra scuola, territorio e società sportive, l’aggregazione dei giovani e il loro interesse allo sport e ai valori di impegno, collaborazione, amicizia, passione, sano confronto e competizione leale e serena e conoscenza e pratica di uno sport facile, economico e alla portata di tutti».

A seconda dell’età del gruppo che si andrà a formare, le proposte potranno variare sia come intensità che come approccio.

La proposta per le scuole elementari (categoria esordienti) sarà di carattere prettamente giocoso e ludico di conoscenza degli schemi motori di base del lancio, del salto e della corsa.

Nella fascia delle scuole medie (categoria ragazzi e cadetti) le proposte si intensificheranno ma rimarranno di carattere multidisciplinare, cercando di stimolarli sempre maggiormente al confronto e alla partecipazione consapevole.

Nella fascia delle scuole superiori (categoria allievi) si cercherà di individuare la giusta strada per ogni ragazzo, indirizzandolo alla pratica sempre più specifica di una disciplina.

Le attività agonistiche proposte saranno sostanzialmente di due tipi: iscrizione al CSI, Centro Sportivo Italiano, attività più amatoriale e con finalità più aggreganti che agonistiche che permetteranno ai ragazzi di fare esperienze sul territorio di corse campestri, podistiche e gare su pista ad ogni livello e l’iscrizione alla FIDAL, Federazione Italiana di Atletica Leggera, attività che nelle categorie giovanili rimane comunque con un valore ludico e successivamente, con il crescere dei ragazzi, assume connotazioni sempre più agonistiche e impegnative.

A livello agonistico, l’Atletica Summano collabora come molte altre analoghe realtà locali, con quelle di Schio, Breganze, Valdagno, Dueville e, in particolare, con l’Atletica Vicentina, affiliando a quest’ultima tutti i ragazzi dai 14 anni in poi. Atletica Vicentina è, infatti, società leader a livello europeo soprattutto per le categorie giovanili e permette ai giovani talenti di viaggiare e confrontarsi con i più forti atleti italiani ed europei.

L’Atletica Summano collabora con la società degli Alpini di Vicenza nella sezione Paraolimpica perché la campionessa italiana sui 200m per la categoria T13 si allena a Piovene. Si spera che altri ragazzi con disabilità motorie possano trovare in questa attività stimoli e risorse per divertirsi, fare esperienze e magari emergere. Tra i campioni più rappresentativi del passato e attuali dell’Atletica Summano ci sono Michele Bertoldo, campione italiano 2019 dei 400hs azzurro agli europei junior, potenziale allenatore a Thiene per la stagione 2020-2021, Alice Maule, campionessa italiana paralimpica 2020 su 200m e medaglia di bronzo agli europei paraolimpici giovanili nel 2019 ed Enrico Brazzale, campione italiano negli 800m a Pescara 2018 e nazionale alle Universiadi di Napoli 2019.

Per info: Giada 3486566409 / Nicole 333 5432954

L’Atletica Leggera a Thiene

(a cura di Giuseppe Franco Falco)

La regina degli sport, l’atletica leggera, ha iniziato ad essere praticata nella nostra città nel 1922 per merito del concittadino quindicenne Eligio Nardi, classe 1907, velocista ed ostacolista di buon livello sì da gareggiare anche in manifestazioni nazionali. Negli anni successivi si formò un gruppo di giovani, A. Barbieri, P. Carollo, B. Nardi, Pedron, Pescarini, A. Sbalchiero, Stivanello che, sotto la guida di Eligio Nardi, portò lustro sportivo alla città di Thiene. Si allenavano nel cortile retrostante il municipio e si costruivano gli attrezzi per allenarsi. Gli eventi bellici posero fine a questo sviluppo ed i nostri giovani sportivi dovettero utilizzare le proprie qualità fisiche, purtroppo, in altri campi.

Anno fondamentale per la ripresa dell’attività è stato il 1947 per merito di Graziano Dal Maso che organizzò, con l’aiuto dei Padri Giuseppini, una prova giovanile di velocità sull’ancora sterrata via Monte Grappa. Nacquero le leggendarie “Olimpiadi VITT”, incontri a squadre con altre città e nel 1948 /49 la Fulgor Thiene si affiliò al Centro Sportivo Italiano (CSI) ed alla Federazione Italiana di Atletica Leggera (FIDAL). I problemi sociali di quel periodo raffreddarono gli entusiasmi e l’attività sportiva subì un primo stop. Nel 1957 sempre Graziano dal Maso, assieme questa volta con Romano Dalle Rive, riprese l’attività sportiva della Fulgor Thiene, riaffiliandosi alla FIDAL ed al CSI. Questa volta la Fulgor si diede una valida organizzazione ed i risultati non tardarono a venire con atleti di valore quali Ballardin, Bocconcello, Carollo, Casarotto, Dal Zotto, Galimberti, Moscato, Ramon, Rossi e tanti altri.

Nel 1963 viene realizzata la pista a 4 corsie in tennisolite (terra rossa) presso lo stadio Miotto ed entra in società Giancarlo Moscato che, superati i corsi per diventare allenatore, introduce organizzazione e nuove metodologie di allenamento che in poco tempo portano atleti fulgorini ad entrare in corpi sportivi militari ed a vestire la maglia azzurra. Tanti e tanti sono gli atleti che ottengono risultati di rilievo che fanno sì che la Fulgor Thiene gareggi nel gruppo A del Veneto con società quali le Fiamme Oro Padova, Bentegodi Verona, Assindustria Padova, Coin Mestre…Nasce la Coppa Città di Thiene, manifestazione nazionale di atletica leggera.

Tiziano Petracca (400 e 800mt) e Nico De Zen (200 e 400mt) sono le punte di prestigio e vestiranno la maglia azzurra, ma anche Gianni Carollo (alto), Mario Marchetti (400) ambedue poi al C.S. Carabinieri Bologna, Giuseppe Franco Falco (800 e 1500 mt) poi al C.S. Esercito Roma, il compianto Tommaso Assi (5000 e 10000 mt), Giorgio Brusaterra, Emilio Carli, Albano Dal Zotto ed altri ancora, troppo lungo l’elenco.

Le partenze dei migliori per il servizio militare ed una certa stanchezza fanno sì che l’attività si fermi nel 1970 per poi immediatamente riprendere nel 1971 aprendo questa volta anche la sezione femminile con l’Atletica Robur Thiene e poi Fabris Due Spade, trasferendosi presso il Patronato di Maria Ausiliatrice della Conca. Le atlete thienesi si mettono subito in mostra con Daniela Dal Santo che, nel 1972 vince il titolo italiano CSI nei 100 mt e poi nel 1975 la staffetta 4x400 allieve (Albertini, Castelli, Lista e Maculan con riserva Duso) conquista il titolo italiano a Viareggio.

Si infoltiscono i quadri tecnici e collaborano con Giancarlo Moscato Franco Bocconcello, Riccardo Carollo, Giuseppe Franco Falco, Oddone Dal Santo e naturalmente aumentano gli atleti Paolo e Diego Savio, Roberto Maculan. Alberto Cerato, Antonio Balasso, Francesco Carlassare, Alberto Vecelli, Roberto Turcato, Maria Grazia Saggin, Paolo Boninsegna. La società organizza i Centri Olimpia permettendo a ragazze e ragazzi di svolgere attività motoria due volte la settimana. Riprendono le manifestazioni sportive sulla pista del Miotto, vengono organizzate manifestazioni promozionali quali il Palio della Contrade ed il Tetrathlon Thienese.

Nel 1976 la società diventa Atletica Benning Robur e nel 1979 Benning Thiene per il settore assoluto e Bigatelier Sport per il settore giovanile quindi Atletica Hobby Legno Thiene dal 1982 al 1987. Eccelle Roberto Turcato con i titoli di campione regionale di corsa campestre e dei 3000 mt, si distinguono Francesco Carlassare nel decathlon, Orfeo Dal Zotto nel lungo, Arianna Foscarini ed Alessandra Sperotto nel mezzofondo. Nel 1987 la società organizza un convegno nazionale “I Giovani e lo Sport” al Teatro Comunale con la presenza degli ori olimpici di Sara Simeoni, Alberto Cova, Gelindo Bordin e la gara nazionale “Memorial Tommaso Assi” con Francesco Panetta, Gianni Poli.

La società continuerà come Atletica Pellicceria Rinaldi nel 1988 e 1989 e quindi Atletica Vincent Thiene negli anni 1990 – 1994, anno in cui termina la propria attività

 

Allegati Comunicati Stampa
Piazza A. Ferrarin, 1
P. Iva 00170360242
info@comune.thiene.vi.it PEC: thiene.comune@pec.altovicentino.it - Centralino Tel. 0445.804911